La  FASE 2 nella lotta al COVID19 , prevista a partire  dal 4 Maggio, dovrebbe segnare un lento ritorno alla normalita’per il motore  Italia” caratterizzato dalla ripresa di diverse industrie e dall’apertura delle saracinesche  per diversi negozianti . Il rovescio della medaglia e’ che , molto probabilmente , diremo addio alla nostra privacy ed alla vita sociale . Intanto il Commissario della Protezione Civile Angelo Borrelli mette un freno  ai facili entusiasmi popolari definendo ” prematura ” una imminente apertura. Ma come cambiera’ la nostra vita lavorativa e sociale nei prossimi mesi ? Cerchiamo di scoprirlo   sulla base delle notizie comparse sui siti ufficiali in queste ore concitate , in attesa della bozza e del successivo DPCM che dovrebbe eliminare ogni ulteriore dubbio.

 

di Mimmo Licciardiello

 

I termoscanner – Ovvero delle telecamere ad infrarossi che monitorano la temperatura corporea. Dovranno essere sistemati all’ingresso di tutti i luoghi di lavoro.Non appena sara’ rilevata una temperatura superiora ai 37.5 sara’ obbligatoria la segnalazione alle autorita’ competenti.  “I termoscanner –  ha spiegato qualche giorno fa il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri – dovranno essere posizionati all’ingresso di tutti i luoghi dove ci sono persone che lavorano, così come guanti, mascherine e disinfettanti”.

 

 

I negozi– Termoscanner all’ingresso di ipermercati e catene di grande distribuzione. Obbligo delle distanze minime di sicurezza e dell’uso di prodotti sanificanti specifici , possibilita’ di accogliere un cliente ogni 40 metri quadri e di due persone dello staff .Polizia  Municipale , guardia di finanza ed ispettori del lavoro vigileranno sul rispetto delle misure di sicurezza.Per chi non le rispetta oltre ad una multa salata e’ prevista la chiusura . Parrucchieri , estetiste , bar , ristorazione e palestre saranno tra gli ultimi a riaprire in quanto impossibilitati a garantire gli standard minimi di sicurezza .

 

App di tracciamento – I cellulari diventeranno importanti come le mascherine . Sembra fantascienza ma a breve quello che fino a poco fa sembrava fantascienza  diventera’ realta’. Due app scaricabili da un sito del governo  saranno disponibili  sia per iOS sia per Android. La prima per il tracciamento di positivi al covid19   e per geolocalizzarli. La seconda invece sostituira’ l’autocertificazione cartacea in vigore fino ad oggi.L’adesione a questi programmi dovrà essere del tutto “volontaria” come ha ordinato la  Comunita’ Europea e i dati dovranno sempre essere raccolti in forma “anonima  ”.

 

 

Trasporti– Saranno previsti ingressi e uscite “scaglionate”   per le metropolitane con postazioni disegnate a terra per chi viaggia in piedi al fine di rispettare le distanze di sicurezza. Sui bus tutti seduti e nessun viaggiatore vicino all’altro, Sara’ possibile salire a bordo di un bus  solo se qualcuno scende. Treni con posti a sedere , prenotazione obbligatoria  e posti rigorosamente alternati.

 

 

 

Mascherine – Qui la situazione si fa complessa. Diverranno obbligatorie ad ogni uscita , come tra l’altro gia’ accade in molte regioni.Se durante il lockdown ne servivano 90 milioni al mese, per la fase 2 il numero va triplicato o quasi. Una nota della Protezione civile stima in circa  2-300 milioni il numero di mascherine necessarie mensilmente ai circa sei milioni di italiani che ora sono a casa e che torneranno presto al lavoro. Ovviamente meglio affidarsi a mascherine prodotte rispettando le norme CE e dei Dispositivi Medici

 

 

Messe e funerali – La Conferenza Episcopale Italiana vuole riabilitare la vita ecclesiastica dopo il forzato stop della settimana santa. Per le celebrazioni liturgiche bastera’ attenersi alla distanza di sicurezza di 1 metro e mezzo.Messe con volontari che garantiscano le distanze minime , sara’ possibile qualche incontro di comunità facendo uso dei dispositivi di protezione.  Piu’ complesso il discorso matrimoni e funerali. La Chiesa proporra’ la celebrazione  in tono minore  , magari solo con i familiari stretti.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi